Fermata in dogana con due boa in borsa

Stava tornando in Svizzera, in auto con la famiglia, con due serpenti boa nella borsetta. Protagonista, una donna elvetica fermata domenica per un controllo dalle guardie di confine svizzere al valico tra Maslianico (Como) e Pizzamiglio. I serpenti, due esemplari vivi della specie Conscrictor Imperatori, erano in due contenitori trasparenti e sono stati scoperti grazie al fiuto dei due cani della polizia. Gli esemplari non sono stati dichiarati ne' erano accompagnati dalla apposita autorizzazione Cites. L'ufficio della sicurezza alimentare e veterinaria di Berna ha richiesto un deposito cauzionale; i serpenti sono stati lasciati in custodia alla persona fermata, senza pero' il diritto di disporne.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Mesenzana

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...